domenica 17 aprile 2011

Processo Rubygate, prima udienza: “chiusura Lampo”


Si è poi conclusa in un fumo di paglia la prima udienza del 6 aprile a Silvio Berlusconi per il processo Ruby-Gate. L’imputato era “contuMACHO” in quanto impegnato a “salvare il Paese” con qualche barzelletta (leggi anche impegno istituzionale) da bar dello sport di estrema periferia, e perfino l’avvocato Ghedini ha snobbato il tribunale fuori dal quale si erano appostati i media di mezzo mondo con un’aula addirittura tirata a lucido per l’evento. Ebbene l’evento non c’è stato, possiamo dire con una battuta, che forse l’entourage del premier potrà capire al volo e fare subito propria, che per la prima udienza del processo Ruby l’unica cosa che si è notata è stata una “chiusura lampo”, non nel senso di zip o cerniera da “pattina”- forse particolari del genere emergeranno se ce ne sarà la possibilità durante le requisitorie future - per la sua durata minima. Il processo una volta aperto, è stato subito rinviato al 31 maggio prossimo. Alla faccia del processo breve!
Chissà che nel frattempo non inizi una compravendita di testimoni così come nello stile dell’imputato che, a pensarci bene, ha fatto della “compravendita umana” la sua arma strategica sin da inizio carriera quando avvicinò (strappandoli alla concorrenza televisiva di allora, la RAI) i vari volti noti del tempo, Mike Bongiorno, Vianello-Mondaini, Corrado e via discorrendo. Fece poi lo stesso nel calcio, comprando per il suo Milan i più ambiti campioni del tempo, anche con manovre poco trasparenti (vedi caso Lentini-Borsano).
Tale, umiliante compravendita ahinoi! si è trasformata ai giorni nostri facendo tappa prima nelle sue ville, e fino a lì poco ci interessa, se non per il degrado in cui getta la nazione che dovrebbe rappresentare al meglio, ma persino nel Palazzo del potere legislativo. E vuoi vedere che anche nelle aule di tribunale il Cavaliere ( dalle “bandane nere” o meglio “à pois” ) farà valere il suo unico, faustiano, (e un po’ superficiale per chi lo subisce) fascino? Il denaro!

Nessun commento:

Posta un commento