martedì 29 settembre 2009

Il Lodo Polansky (satirattiva)






Il Governo di casa (cosa) nostra non rimane con le mani in mano e si mobilita immediatamente a garanzia del garantismo, garantendo la libertà di ogni onesto cittadino su tutto il globo.
Pare che sia allo studio dello staff del guardasigilli di casa nostra un lodo Polanski per depenalizzare i reati sessuali compiuti dal primo ministro e dalla sua cerchia di amici contro le tredicenni ma solo se aspiranti veline o ministre.

Immediate le reazioni di tutta la (eja)coalizione governativa:

I ministri leghisti Calderotic e Marroni hanno giocato sull’equivoco della parola depenalizzare facendo credere al proprio elettorato forcaiolo (il più preso per il culo del mondo) che il lodo prevede il taglio del pene dei malfattori. Ovazioni e giubilo fra il popolo di Pontida.

Daniele Capocchione ha dichiarato che è sempre stato garantista e che non cambierà idea fino al prossimo week end (salvo ordini diversi del capo) e che le violenze sessuali sulle minorenni sono colpa del precedente governo Prodi e in generale di una sinistra malfattrice che compie tali reati dai tempi della rivoluzione di ottobre, ha inoltre aggiunto di essere in possesso di documenti comprovanti il fatto che i bolscevichi abbiano abusato ripetutamente di Anastasia Romanov per poi scioglierla nella vodka purissima.

Renato Prugnetta ha deciso di installare nei palazzi della politica dei tornelli ad altezza sua e delle tredicenni in modo da monitorare gli ingressi e le uscite ha inoltre richiesto una fornitura completa di bambole Barbie con cui uscire la sera e farsi vedere in giro per non sembrare il più sfigato e spettinato della coalizione.

Tre Monti di Venere ha confessato di essere disinteressato alle tredicenni (nonostante il suo cognome) e chiede estensione del lodo Polansky anche per le attenzioni prestate verso i tredicenni.

L’avvocato Godini ostenta il suo sollievo perché gran parte del suo lavoro sarà alleggerito dal lodo Polansky e potrà così dedicarsi anche lui alla “caccia delle tredicenni”.

Italicus Bocchino si è detto amareggiato perché il lodo proposto non prevede ancora dei commi che facciano chiarezza sui rapporti orali.

Clititto e BONA Aiuti si sono affrettati a rispondere a tutte le e-mail nel loro spam folder per ordinare quantità industriali di prodotti che aiutino e sostengano le loro prestazioni, “Un’ azzurra Libertà”, visto che la “carne fresca” non basta più.

Feltrino, dalle pagine della “sua” (in realtà la proprietà è di un’altra famigghia) carta poco igienica (doppia velina), si affretta a lanciare uno scoop, in collaborazione con i suoi inviati della banda della magnaccia, che tenda a sputtanare tutti i puttanieri della corsia di sinistra della via Salaria a Roma.

* * *
Apprendo mentre scrivo che è stato definitivamente scarcerato Gianni Guido uno dei tre responsabili della strage del Circeo…la realtà in questo paese di merda supera sempre (nel male) la fantasia.

Nessun commento:

Posta un commento